Babà con sciroppo al cioccolato

baba

Sissignore, la mia prima partecipazione all’MTC! la ricetta del mese di maggio:  il babà con la ricetta di La trappola golosa

baba

Dopo averlo imparato al corso da Adriano, e leggendo la ricetta di Antonietta, mi sono detta che era il caso di provarci. Le ricette sono diverse, per ingredienti e per tipologia di lavorazione, ma credo di avere maturato un poco di esperienza con i lievitati particolari e devo dire che neanche questa volta sono rimasta delusa. Ho sempre guardato con riverente curiosità le ricette che partecipano alla sfida dell’MTC di fronte le quali non mi sono mai sentita pronta per partecipare. Le foodblogger che vi partecipano sono tutte bravissime con le ricette e si destreggiano bene anche con la fotografia. Provate a dare un’occhiata e rimarrete sbalorditi dalla bellezza dei piatti. Questa ricetta mi è piaciuta molto, anche se durante la lavorazione io ho incontrato un poco di difficoltà per far prendere corda all’impasto, probabilmente per via della farina forte che ho usato.  Alla fine con qualche sbattimento a mano in più sono riuscita a incordare bene e ad avere un babà davvero bello e ben alveolato. Ho aggiunto un cucchiaino di scorza di arancia candita frullata, e una bagna preparata con scorza d’arancia. Ho anche voluto provare come si sposava lo sciroppo al cioccolato che avevo preparato qualche giorno fa e devo dire che le mie aspettative non sono state deluse. Del resto arancia e cioccolato= matrimonio perfetto!

Ingredienti per uno stampo da babà di 24cm.

300 g di farina (io Molino Rosetto w 330)
3 uova grandi
100 g di burro
100 ml di latte intero fresco
25 g di zucchero
10 g di lievito di birra
1/2 cucchiaino di sale fino 1 cucchiaino di scorza d’arancia candita frullata.

Per la bagna

1 litro di acqua 400 zucchero semolato la scorza di 1 arancia 7 cucchiai di cointreau o altro liquore all’arancia. Lasciare sobbolire l’acqua con le scorze di arancia e lo zucchero per qualche minuto. Spegnere e aggiungere il cointreau. Lasciare intiepidire

Per la finitura

Scorze di arancia candite gelatina a freddo (o in alternativa marmellata di albicocche frullata) sciroppo al cioccolato, preparato con questa ricetta

 

Lievitino: Sciogliere il lievito con la metà del latte tiepido e 1 cucchiaino di zucchero e 70 g di farina (presi dal totale della dose prevista). Mescolare, coprire con pellicola e lasciare riposare fino a che in superficie non compaiono delle bolle, indice di lievitazione in atto.

Primo impasto: Inserire nella planetaria la farina, il lievitino e le uova. Impastare con la foglia aggiungendo il latte poco alla volta. Una volta assorbito il latte aumentare la velocità per qualche minuto. Coprire il boccale con pellicola e mettere in forno spento con la luce accesa fino al raddoppio (circa 1 ora).

Secondo impasto: amalgamare il burro morbido (ma non troppo) con lo zucchero e il sale. Inserire nuovamente la foglia e aggiungere all’impasto, ormai raddoppiato, il burro a piccole dosi. Aumentare la velocità qualche minuto e lasciare impastare fino a quando l’impasto comincia a staccarsi dalle pareti e ad aggrapparsi alla foglia. (io uso quasi sempre la foglia per questo tipo di impasti in quanto il mio gancio killer, li rompe). Per provare che tutto è andato bene, staccate un pezzettino di impasto con le mani leggermente bagnate e cercate di allargarlo delicatamente. Se questo si allarga, senza strapparsi fino ad ottenere il cosiddetto velo, l’impasto è pronto. In pratica guardando in trasparenza  l’impasto deve essere come un velo. Capovolgere l’impasto su un piano di marmo e staccare 6 palline  (circa g. 115 l’una) da posizionare all’interno dello stampo rigorosamente imburrato fino al bordo compreso. Foderare lo stampo con la pellicola trasparente e riporre in forno spento con luce accesa fino a che l’impasto triplichi in volume. Il mio in 1 ora e 30 era già più che pronto, ovviamente dipende tutto dalla tipologia di farina lievito e temperatura che avete in casa.

babàmtc

Infornare a °C 200 per 10 minuti e poi abbassare a 180 per altri 30 minuti circa. Una volta raffreddato, rimettere il babà nel suo stampo e irrorare con lo sciroppo al cointreau. Lasciarlo riposare per farlo imbibire bene.Sgocciolare l’eccesso di sciroppo, sformare il babà in un piatto da portata e spennellare con gelatina a freddo. Irrorare con abbondante sciroppo al cioccolato e guarnire con scorze di arancia candite. babà

Come ho scritto nell’incipit, con questa ricetta partecipo alla sfida del mese di maggio di MTC che è appunto il babà con la ricetta di Antonietta del blog La trappola golosa.

16 risposte a “Babà con sciroppo al cioccolato”

  1. Finalmente ti sei decisa!!! EVVIVA!!!!

  2. Fabiola Palazzolo dice: Rispondi

    che bello che ci sei anche tu!
    Sei partita alla grande con questo babà e quel tocco di scuro!
    Un abbraccio.

  3. Benvenuta, cinzia e complimenti per questo esordio alla grande nella community dell’MTC: hai già dimostrato di avere la stoffa del concorrente, accettando di mettere da parte una ricetta collaudatissima per provare quella proposta da Antonietta- e questo è il vero spirito della sfida: sperimentare, confrontare, scegliere in modo critico, ampliare i propri orizzonti e mettere a disposizione anche il proprio sapere: perchè qui, tutti imparano e tutti insegnano (specialmente a me 😉
    Conosco questo sciroppo, perchè lo avevo imparato anni fa ad un corso sui gelati tenuto da angelo Principe: d’estate, è l’accompagnamento che preferisco, perchè è leggero, si conserva bene e rende piacevole il cioccolato anche quando fa caldo. E non fatico ad immaginarlo sul babà, a maggior ragione se abbinato all’arancia, che è la “morte sua”. Esecuzione assolutamente impeccabile. Bravissima!

    1. mi hai lasciato senza fiato!
      grazie a te e alla prossima

  4. Ciao Cinzia mi fa piacere che ti sei buttata in questa avventura proprio con la mia ricetta.Vedrai che più che un gioco è una grande ricchezza che ti ritornerà utile in tante occasioni.
    Le difficoltà che hai incontrato tu per incordalo sono state le stesse che abbiamo incontrato tutte noi.Io non illudo che sia un impasto facile, anzi parlo della fase dell’incordatura come quella chiave di volta, non semplice, per ottenere una buona spugnosità.
    Ottimi gli abbinamenti con cui lo hai arricchito, classici ma sempre graditi
    Grazie e ti abbraccio

    1. grazie mille a te.
      il babà è piaciuto a tutti quanti in famiglia.

  5. Ma quanto sono contenta???? Di più!!! E tu non sei da meno di nessuna partecipante all’MTC e in ogni caso è un modo per imparare cose nuove!!!
    E il tuo babà è meraviglioso, ma non avevo dubbi sulla cosa!!!
    Felice io!!!! 🙂

  6. Ciao e benvenuta! Anche io sono entrata in questo mondo da qualche mese, e vedrai che ti troverai subito a tuo agio, anche perchè da una che ha frequentato il corso di Adriano ci si aspetta grandi cose, e infatti questo babà è una meraviglia di incroci, con abbinamento classico come arancia&cioccolato che funziona benissimo, soprattutto con l’idea dello sciroppo: ottima!

  7. Ciao bella e finalmente anche tu in questa “gabbia di matti”! Vedrai quanto ti divertirai. Babà spettacolare che trasuda competenza e l’abbinamento mi pare perfetto.

    1. grazie Fina! sono davvero contenta di ricevere tutti questi complimenti.
      spero di essere all’altezza 🙂

  8. Ciao sono Patrizia,questo Babá è ottimo!!!brava e grazie!!!

    1. ilfornoincantato dice: Rispondi

      ciao patrizia! sono molto contenta che ti sia piaciuto!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.