Ciambella al mandarino

Una ciambella semplice, con tanta vitamina C come sua sorella maggiore, l’arancia. Questa ciambella al mandarino è stata preparata in un nuovo stampo, gentile regalo di natale di Mariapia, una deliziosa quanto frizzante donna di orgine pugliese ma trapiantata a Torino che ho la fortuna di conoscere già da qualche anno.
La ciambella al mandarino è perfetta per la prima colazione, non troppo dolce, delicata e profumatissima, si gusta benissimo da sola o con una leggera colata di cioccolato fuso sopra.
Può essere servita anche per chi soffre di intolleranze ai latticini, in quanto come grassi usa quelli dell’olio di semi di girasole. 
Prepariamola insieme:

 

 

ciambella al mandarino

Dosi per uno stampo a ciambella da 24 di diametro

3 uova a temperatura ambiente
180g zucchero semolato
65g  succo di mandarini (circa 3 mandarini)
65g  acqua
120g olio di semi di girasole
250g farina debole
1 bustina di lievito
scorza di due mandarini non trattati

In planetaria montare le uova intere con lo zucchero e un pizzico di sale.
aggiungere l’olio e successivamente l’acqua e il succo di mandarino, poi la farina miscelata con il lievito e mescolare.
L’impasto risulta un po liquio ma va benissimo così.
Spennellare con poco olio di semi lo stampo antiaderente, versare l’impasto e cuocere in forno caldo a 180°C se statico o 160°C se ventilato per circa 35/40 minuti. Fare sempre la prova stecchino dipende dal vostro forno.
Lasciare raffreddare e dopo sformare.
Cospargere zucchero a velo e servire.

 

Buon appetito

 

2 Risposte a “Ciambella al mandarino”

  1. Adoro i mandarini e pertanto questa ciambella la trovo strepitosa! Bellissima anche la forma, le regala un’eleganza senza paragoni! Un bacio

    1. ilfornoincantato dice: Rispondi

      grazie mille!|!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.