Crostata frangipane albicocche e pistacchio

Sapete che adoro la crema frangipane no? e questa crostata frangipane albicocche e pistacchio, è stata una scoperta troppo buona.
l’unione delle albicocche con il pistacchio si è rivelata una goduria per il palato. 
L’acidulo dell’albicocca si è ben unito nella crema frangipane al pistacchio e, racchiuso in un guscio di frolla integrale, ha generato un dolce perfetto per una pausa golosa dal gusto particolare che non si dimentica.
L’idea è nata un po dalla crostatina pesche e cioccolato la cui ricetta la trovate a questo link e da un po di farina di pistacchio che avevo in dispensa da smaltire.
Gustata fredda di frigo è ancora più buona. Non vi resta che stampare la ricetta e mettervi all’opera. 

 

Crostata frangipane albicocche e pistacchio

Dosi per uno stampo svasato da 18 di diametro (base 16)
Tempi di preparazione: 40 minuti + 30 minuti riposo frolla

 

Per la frolla
120g burro freddo di frigo
100g zucchero di canna
1 uovo intero 
300g farina integrale

In planetaria con la foglia il burro freddo di frigo e lo zucchero mescolando a velocità 2 unire l’uovo intero e poi la farina. far formare la palla e poi avvolgere in pellicola e mettere in frigo a riposare almeno 30 minuti

Per il ripieno frangipane

60g farina di pistacchio
40g farina di mandorle
80g zucchero semolato
80g burro
55g uova intere (1 )
25g farina di riso
3/4 albicocche tagliate a merà e private del nocciolo

Montare il burro morbido con le farine  e lo zucchero, unire le uova, quindi  la farina di riso. Tenere da parteS

Stendere metà del panetto di pasta frolla, rivestire la teglia imburrata e infarinata oppure spruzzanta con lo staccante , distribuire il composto frangipane (che sarà sufficiente assieme alla frolla per ricavare altre 2 mini crostatine) distribuire a raggiera le mezze albicocche con il lato tagliato a contatto con la frangipane.
Ricoprire con l’altra metà di pasta frolla. 
Nel frattempo accendere il forno ventilato a 170gradi e cuocere per circa 35 minuti o comunque fino a coloritura della pasta frolla.
Lasciare raffreddare bene prima di gustare.
Buon appetito

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.