Gelato pinguino al pistacchio

Il gelato pinguino è, il gelato storico per eccellenza Sotto una copertura di croccante cioccolato al latte o fondente, si nasconde un buon gelato alla vaniglia.

pinguino pistacchio
L’invenzione del gelato sullo stecco, alias Eskimo Pie , pare sia di tale Harry Burt nel 1920. Per accontentare un ragazzino che non sapeva decidersi tra il gelato alla vaniglia e quello al cioccolato, pensò bene di unire le due idee e dopo diverse prove creò il gelato pinguino (fonte www.lastoriadelgelat.altervista.org)
Per la ricetta mi sono ispirata al mio pasticcere preferito L. Montersino: una base semifreddo colato negli appositi stampi da ghiacciolo, si congela, e poi si glassa e si decora giocando con le granelle.
Io non avendo gli stampi da ghiacciolo, ho optato per degli stampi cilindrici di silicone e per aromatizzare il semifreddo, ho preferito una pasta di pistacchio very original di Bronte.

Gelato pinguino al pistacchio

100 gr di pasta di pistacchio
200g di mascarpone
200g di panna montata
100g base semifreddo
100g meringa italiana

Per la glassatura
200g di cioccolato fondente al 70%
50g di burro di cacao

Per la finitura
granella di pistacchio.

Preparazione

Preparare la base semifreddo,(base tiramisù pastorizzata*) unre la pasta di pistacchio, il mascarpone, poi la meringa italiana e mescolare molto bene dal basso verso l’alto.
Completare con la panna montata.
Colare il semifreddo negli appositi stampini e lasciare congelare molto bene.

gelato pinguino

Preparare la glassa pinguino facendo sciogliere separatamente il cioccolato e il burro di cacao.
Unire i due composti in un boccale profondo mescolando bene per ottenere un composto fluido
Tirare fuori i gelati dal congelatore, estrarli immergendo pochi secondi in acqua calda dagli stampi e rimetterli per qualche minuto di nuovo in congelatore.
Immergere i gelati nella glassa, scuotere l’eccesso velocemente e riposare su un foglio di carta forno e sopra un vassoio, nuovamente in congelatore.

 

*Ingredienti per la base tiramisù pastorizzata
175g di tuorli
340g di zucchero semolato
100g acqua
1 baccello di vaniglia

Mettere sul fuoco in un pentolino l’acqua e lo zucchero, portare a 121 gradi e versare a filo sui tuorli precedentemente semimontati. montare fino a raffreddamento (la parte che avanza per fare il gelato pinguino può essere tranquillamente congelata)

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.