In ricordo di Serena

Oggi voglio ricordare la mia amica e foodblogger Serena Musumeci, che ci ha lasciati all’improvviso pochi giorni fa. Per chi frequenta i siti e i blog di cucina,  Serena era “Maffo” e il suo blog “La polpetta perfetta” un nome scherzoso, come era allegra e scherzosa anche Lei. Ci conoscemmo nove anni fa su Coquinaria e tra me e Lei nacque un’amicizia di elezione, qualche chat, molti scambi di battute divertenti sul forum, conversazioni telefoniche con scambi di pareri, ricette, suggerimenti sulla nostra comune passione, la cucina. Solo l’estate scorsa, finalmente, abbiamo potuto conoscerci “dal vivo” e abbracciarci, grazie ad una vacanza siciliana di Serena con la famiglia. Ecco, la famiglia, il vero tesoro di Serena, il marito e il figlio Jacopo, che lei definiva “coredemmamma”, con l’autoironia che la caratterizzava…era felice e ansiosa per questo ragazzo che cresceva e cominciava a camminare con le proprie gambe, mentre Lei si sentiva ancora la mamma chioccia dei primi anni e ci scherzava su.
La cucina era l’altra grande passione di Serena/Maffo, cominciata quasi per scherzo, in occasione di piccole feste tra amici e colleghi e trasformatasi nel tempo in un’arte creativa a livelli di eccellenza. I suoi buffet erano celeberrimi, pieni di creazioni innovative e geniali, che partecipava a chiunque fosse interessato, con grande generosità. Moltissime delle preparazioni che uso fare, le ho imparate da Serena, sempre disponibile a condividere suggerimenti e idee. Non riesco ancora a credere che non ci sia più, anche se, grazie alla sua generosità, i suoi organi hanno salvato la vita di persone che non la conoscevano e nelle quali continuerà a vivere. Una piccola consolazione, che non colma la mancanza del suo sorriso accattivante, bello solare, come nella fotografia che me la ricorderà per sempre. Se anche voi volete conoscerla, nel suo blog, ci troverete tante idee che Maffo sarebbe stata felice di condividere con voi e sarà un piccolo modo per farla vivere ancora con noi. Ciao Serena.
Uno dei suoi tanti piatti ben riusciti: la millefoglie di pane carasau
millefoglie carasau_

13 risposte a “In ricordo di Serena”

  1. Ciao, non la conoscevo, ma mi piace questo tuo ricordo. Un abbraccio

  2. sono rimasta senza parole, non aggiungo molto, anzi non aggiungo niente, ma una cosa voglio dire: mi è rimasta una tristezza, perchè e soprattutto non l’ho conosciuta a tempo debito. Sono stata nel suo blog, mi sono aggiunta adesso e un modo tutto mio per ringraziarla di quello che comunque ci ha lasciato.

  3. Io non la conoscevo, ma dispiace sempre sapere che una persona non c’è più. Ho visitato il suo blog e l’ho salvato tra i preferiti. Ha lasciato qualcosa a tutti voi e ogni volta che leggeremo o prepareremo una sua ricetta penseremo a lei.
    Sicuramente avrebbe voluto condividere con noi ancora tante ricette, stare con i suoi cari e vivere a lungo, ma il destino è crudele e la vita è un soffio. Che tristezza…..

  4. Un bellissimo ricordo, Cinzia :*

      1. Scusami……io sono sconvolta…. ho cercato dopo anni un amica con la quale ho condiviso ore di allegria e amicizia quando abitava a Padova e ho letto tutto ciò….mi si spezza il cuore….cosa è successo?

        1. ilfornoincantato dice: Rispondi

          Serena ci ha lasciati ormai 2 anni or sono.
          🙁

          1. Nicoletta dice:

            Grazie per la tua risposta………Serena è una donna meravigliosa unica e indimenticabile….un abbraccio affettuoso…..

  5. SEI GRANDE!

  6. Sono rimasta di stucco, non riuscivo a crederci, io purtroppo non sono riuscita a conoscerla,e me ne dispiaccio……., molto.
    E’ tremendo, quello che è accaduto, ma è la vita e non possiamo farci nulla,hai fatto un bel commento, grazie per averci dato, qualcosa in più, a chi come me non è riuscita a conoscerla.
    Ciao Serena <3

  7. Ho appena conosciuto il suo blog due giorni fa. Mi dispiace molto,
    ma di che cosa è morta?

  8. Non abbiamo condiviso molto io e Serena ma tutte le volte che ci incontravamo facevamo delle lunghe chiaccherate soprattutto sui nostri figli visto che hanno trascorso molti anni insieme alla materna ed elementare. La sua era una presenza travolgente, era un piacere per me stare ad ascoltarla, mai noiosa, sempre allegra. Spettacolare la cadenza romana. Ho scoperto solo da poco l’esistenza di questo blog ed entrarci e come vederla ancora all’opera……io qualche suo capolavoro lo ho assaggiato alle feste dei bambini.
    Arrivederci Serena ……….so che ci rincontreremo. Annalisa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.