Paccheri fritti

paccheri fritti

I paccheri fritti sono degli stuzzichini da buffet o da aperitivo molto molto buoni.  Io li ho conosciuti nel lontano 2009 sul forum di Coquinaria. All’epoca li prepararono per un raduno alcuni amici napoletani e l’idea che i paccheri erano fritti crudi, mi ha entusismato e non poco. Sono anche semplici da realizzare e ci si può davvero sbizzarrire con il ripieno. I miei paccheri fritti sono stati farciti parte con ricotta e funghi e parte con un classico ricotta e spinaci. La particolarità di questa preparazione è che i paccheri verranno fritti rigorosamente da crudi. 
Ecco gli ingredienti e il procedimento

Per realizzare i paccheri  fritti occorrono:

circa 30 paccheri
250g di ricotta
150g di misto funghi (va bene anche il prodotto congelato)
una manciata di funghi secchi
poco brandy
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
olio, sale pepe, prezzemolo aglio.
peperoncino facoltativo
2 uova
pangrattato q.b.

Procedimento

In una padella, lasciare imbiondire uno spicchio di aglio, eventuale peperoncino. aggiungere i funghi misti e anche la manciata di funghi secchi precedentemente ammollati in acqua tiepida.
Sfumare con poco brandy e completare la cottura aggiustando di sale. Aggiungere il prezzemolo tritato.
Trasferire il tutto in un frullatore, aggiungere la ricotta, il parmigiano e cominciare a frullare ottenendo un composto morbido e consistente.
Sbattere le uova in una ciotola e preparare un piatto con il pangrattato. Con l’aiuto di una sac a poche riempire i paccheri crudi, immergerli nell’uovo e poi panarli nel pangrattato. Allinearli  un vassoio, coprire con pellicola e lasciare riposare qualche ora (meglio se preparati il giorno prima)
paccheri fritti
Friggerli poco per volta in olio profondo ed eccoli qua

paccheri fritti

 

NOta: la foto dei paccheri fritti è stata gentilmente concessa dal ristorante “è cotta” di Palermo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.