Panbauletto vortice

Si ricomincia ad usare il lievito madre e, per testare la sua forza, ho provato questo panbauletto vortice.

panbauletto-vortice1

L’ho visto sulla bacheca facebook di Laura e sono andata a sbirciare la ricetta nel suo blog, preparato con lievito di birra  e poi l’ho visto  anche qui in versione con lievito madre.
E’ un buon impasto, semplice e poco zuccherato, non contiene uova, ideale per la prima colazione o per la merenda.
Per motivi di tempo ho impastato la sera e lasciato maturare l’impasto in frigo, al mattino dopo ho lasciato che completasse la lievitazione e poi ho infornato.  

Per uno stampo da plum cake lungo 30cm

300g farina (io ho usato un mix di farina 0 pizza  Eurospin e integrale senz’altro Garofalo)
130g  lievito madre rinfrescato
180g acqua 
40g  zucchero
60g  olio di semi di mais
4g sale

Per la parte al cacao
10g di cacao amaro
fiocchi di avena (non tostati)

panbauletto-vortice

Nella ciotola della planetaria inserire il mix di farine e 110g di acqua mescolando bene e lasciando riposare per circa 45 minuti (questo processo prende il nome di autolisi) nel frattempo mettere a sciogliere il lievito madre spezzettato nell’acqua rimanente e lo zucchero.. 
Trascorso il tempo  versare il lievito nell’impasto e cominciare a impastare con la frusta a foglia finchè sarà ben amalgamato, aggiungere il sale e l’olio a filo e ribaltando un paio di volte lasciare incordare.
Staccare circa 130g di impasto e aggiungere a quest’ultimo il cacao lasciando impastare bene con la foglia e aggiungendo, se occorre, un cucchiaino ino di acqua.
Posizionare i due impasti in ciotole leggermente unte e coperte con pellicola e far partire la lievitazione (circa 1 ora) a questo punto o lasciate lievitare al raddoppio, oppure mettete in frigo.

L’indomani riprendere gli impasti, farli acclimatare e dare a ciascuno un giro di pieghe a 3
Lasciare lievitare fino al raddoppio.
Stendere con uno spolvero di farina e delicatamente con un mattarello,  l’impasto bianco in un rettangolo di circa 30 x 25, analogamente procedere anche per l’impasto al cacao (sarà un poco più complicato, ma essendo sottile, il vortice riuscirà meglio)
Poggiare l’impasto al cacao su quello bianco e, partendo dal lato più lungo, avvolgere su se stesso stringendo un pochino.
Posizionare il rotolo ottenuto su carta forno e, sollevando i lembi trasferire nello stampo da plum cake.
Lasciare lievitare fino al bordo ( a me ci sono volute circa 5 ore) accendere il forno a 160gradi ventilato (180 se statico) Spennellare con poco latte e decorare con fiocchi di avena.
Cuocere per circa 35 minuti e fino a doratura. Lasciare raffreddare su una gratella. Conservare in un sacchetto per alimenti.
 panbauletto-vortice-1

Buon appetito.

P.s. per le dosi con lievito di birra:
3g di lievito di birra farina 370g e acqua 230 e procedere con autolisi miscelando la farina con 130 di acqua e sciogliendo il lievito nei 100 di acqua rimanente.

2 risposte a “Panbauletto vortice”

  1. Cinzia, questo panbauletto, è semplicemente spettacolare!!!!!
    Un vortice perfetto e una sofficità che buca lo schermo!
    Guardo queste foto e mi vien voglia di addentare una fetta!
    Grazie per averlo replicato!
    Ora rubo uno dei tuoi scatti e vado a metterlo nella pagina condiminiale dedicata ai nostri amici lettori!

    Ti auguro una serata bella e piena di sorrisi! :-)))))))))
    A presto!

    1. ilfornoincantato dice: Rispondi

      io ringrazio te per essere passata di qui.
      e se non era per Laura io non lo avrei mai visto!
      ti ringrazio molto e verrò a trovarvi prestissimo!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.