Panbrioche 4 e quattr’8

E’ il panbrioche del momento.  E’ bastato un post ed è stato peggio di un virus. Tutti a provarla la brioche 4 e quattr’8 di Paoletta.
Nel suo gruppo è un tripudio di foto, impasti, forme, farciture.
C’è chi ha anche azzardato a metterlo nello stampo del pandoro. Insomma mi sono cimentata anche io, con una forma diversa, tratto da un pane di Pascual il pan de pelota.

Come si vede dalla foto la forma di questa brioche 4 e quattr’8 è molto particolare ed originale, in un buffet secondo me farà una gran bella figura.
Preparare la brioche 4 e quattr’8 è davvero semplice, si tratta di un impasto diretto che può essere fatto con l’impastatrice, ma, come suggerisce anche Paoletta, nella macchina del pane.  

Il medoto di impasto è anche diverso e più easy, rispetto al suo solito modo di impastare, quindi va bene davvero per tutti anche i principianti.

Panbrioche 4 e quattr’8

Ingredienti per  circa 1 kg di impasto
550g  farina con w tra 280 e w330 (io ho usato una manitoba molini spigadoro con germe di grano)
2 uova grandi
200g latte
50g burro da frigo
50g burro fuso con i semini di una bacca di vanilia
8g sale
80g zucchero (che io ho aumentato a 90)
12g di lievito di birra fresco 
1 cucchiaino di estratto di vaniglia o i semini di una bacca

Scaldare il latte con i semini di mezza bacca di vaniglia e l’altra metà nel burro fuso
Nella ciotola della planetaria mettere il latte tiepido, le uova e tutto lo zucchero.
Azionare a velocità bassa con la foglia, versare la farina in 3 volte lasciando impastare e con l’ultimo colpo inserire il sale
Lasciare impastare aumentando la velocità finche l’impasto prende corda.
Unire il burro a pezzetti e in sequenza anche quello fuso a cucchiaini. 
Continuare a fare incordare l’impassto usando il gancio.
Lasciare riposare l’impasto per 20 minuti
Procedere con le pieghe di tipo 2 e nuovamente riposo di 20 minuti.

Per la fomatura ho preparato una sequenza che potrà essere di aiuto, in attesa di fare un video vero e proprio.

Una volta messa in forma lasciare lievitare fino al raddoppio

Accendere il forno a 160° C ventialto o 180° C se statico. 
Spennellare con poco uovo sbattuto e infornare per circa 40/45  minuti.
Buon appetito

Lascia un commento