pasta chi vruoccoli ‘nfurnata

Un broccolo(cavolfiore per i non siculi) lessato, 50gr di pinoli, 50 gr di passolini, 4/5 filetti di sarda salata(o acciuga sott’olio) una bella cipolla, parmigiano grattugiato, primo sale a fette.

Lessare il broccolo tenendolo al dente. Fare soffriggere la cipolla in olio evo, scioglierci le acciughe e aggiungere pinoli e passolina. Aggiungere le cimette del broccolo e mescolare bene. Colorare se si vuole con una bustina di zafferano in polvere oppure, come faccio spesso io, un cucchiaio di concentrato di pomodoro.Aggiustare di sale e pepe e lasciare insaporire per qualche minuto. spegnere.

Lessare la pasta (ho usato 300 gr. penne rigate) al dentissimo e tenere anche mezza tazza di acqua di cottura, mescolare con parte del condimento e insaporire con parmigiano. versare la pasta in una teglia leggermente unta e mettere sopra alcune fette di primo sale.

passare in forno a gratinare per circa 15 minuti.

servire.

penne con broccoli

Buon appetito 😉

10 risposte a “pasta chi vruoccoli ‘nfurnata”

  1. Che buona " a pasta chi brocculi arriminati"!!!!L'unica differenza è che io,dopo aver imburrato la teglia,ci metto il pangrattato.
    Complimenti e buona domenica a te.

  2. 🙂
    questa la provo!!!!!!!!

  3. Che buon piatto…..Tutto da assaporare…..

  4. Mamma mia che fame che mette questa pasta, Cinzia!!! Ne prenderei volentieri una porzione :D!!!

  5. Rosita Vargas dice: Rispondi

    una delicia al paladar me encanta con piñones,grandes abrazos.

  6. pennaeforchetta dice: Rispondi

    Grazie per essere passata dalla mia cucina. Ricambio la visita e scopro un blog veramente interessante. Non solo sei bravissima ma c'è anche tanta fantasia. Mi appiccico e ti seguo! 🙂

  7. muchas gracias rosita!

  8. cinzietta, bedda mia, sono in piena crisi esistenziale… non è che mi verresti a preparare un piattino del genere? son sicura che poi mi passerebbero tutti i malumori… mettici pure i passolini anche se non ho la più pallida idea di cosa siano!

  9. Un'ottima ricetta. Complimenti per il tuo blog.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.