Penne rigate carciofi, ricotta e pomodoro secco

Il primo piatto di oggi sono penne rigate carciofi, ricotta e pomodoro secco.
Questo buonissimo primo piatto, must della cucina siciliana si distingue per la qualità dei prodotti.
Il carciofo è quello di Cerda, zona collinare vicino Palermo dove ogni anno, il 25 aprile è imperdibile la sagra del carciofo
(non per nulla 31 anni fa è stato eretto un monumento nella piazza principale di Cerda, dedicato proprio al carciofo)
La ricotta è solo quella di pecora prodotta presso un caseificio di Alia.
Il tocco finale che regala originalità e  gusto è stato aggiungere una manciata di pomodori secchi tagliati a julienne.
Ho scelto le penne rigate perchè è il tipo di pasta preferito dalla famiglia, ma è possibile usare caserecce, rigatoni o quello che più vi piace.
Volete provarci? ecco la ricetta completa per realizzare le penne rigate carciofi, ricotta e pomodoro secco:

 

 

 

Penne rigate carciofi, ricotta e pomodoro secco.

Dosi per 4 persone

320g Penne rigate
4 Carciofi 4
350g ricotta di pecora
una manciata di pomodori secchi
1 cucchiaio di farina
2 spicchi di aglio
olio evo
sale pepe q.b.

Innanzitutto pulire i carciofi dalle foglie più esterne e dure, tagliare la punta e decorticare il gambo, tagliarli a spicchi e lasciarli in ammollo in una ciotola dove si scioglierà un cucchiaio di farina (questo imperdirà che i carciofi anneriscano)
In una casseruola rosolare l’aglio sbucciato e tritato, aggiungere i carciofi scolati dall’acqua e cuocere per circa 10 minuti aggiungendo eventualmente un mestolino di acqua.
Portare la pentola a bollore. 
Schiacciare la ricotta in un piatto fondo con la forchetta unendo qualche cucchiaiata di acqua bollente.
Tagliare a julienne i pomodori secchi e tenerli da parte.

Scolare le penne al dente , condirle con la ricotta amalgamando bene, unire quindi i carciofi e rimescolare.
Dividere nei piatti, guarnire con il pomodoro secco a julienne e servire.

nota: facoltativa una spolverata di parmigiano.

 

Buon appetito.

 

 

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.