Pesce capone(lampuga) al forno

Una ricetta di pesce (che fa sempre bene) il pesce capone al forno.
Pesce capone è il nome che in Sicilia diamo al pesce lampuga. E’ un pesce largamente usato a Palermo, rispetto già ad altre parti della Sicilia.
Fa parte della categoria del pesce azzurro e si trova facilmente in questo periodo, in quanto passa nel mare Mediterraneo per depositare le uova.
E’ un pesce gustoso, dalla carne tenera e con una sola grande lisca centrale, che lo rende facile da mangiare.
Assolutamente delizioso fritto e accompagnato da un agrodolce di cipolla, questa volta ho voluto provare il pesce capone al forno con patate e pomodorini, come da ricetta di Vittoria.  

 

Pesce capone al forno

Dosi per 4 persone
1 pesce capone di circa 1,2 kg.
4 patate medie
una manciata di pomodorini (a scelta ciliegino o piccadilly o quello che più vi piace)
1 cipolla
sale pepe origano q.b.
vino bianco mezzo bicchiere

Pulire il pesce, privandolo delle interiora, sciacquarlo in abbondante acqua corrente e tagliarlo a metà.
Pelare le patate e tagliarle a tocchetti
Lavare anche i pomodori e tagliarli a spicchi
Tagliare la cipolla a fettine.
Adagiare le due metà del pesce in una teglia che possa contenerlo (io ho usato la leccarda del forno ricoperta di carta forno)
Aggiungere le patate, i pomodori, la cipolla, quindi condire con sale pepe un giro di olio.
Cuocere in forno già caldo a 180gradi per una mezz’ora buona.
Dopo i primi 10 minuti aggiungere il bicchiere di vino e se serve alla fine un poco di acqua.
Prima di servire cospargere con origano.
Buon appetito

 

 

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.