ravioli dolci fritti

o come li chiamano a marsala “cappidduzzi”. La ricetta dei ravioli dolci fritti, mi arriva proprio  da una cara amica marsalese, amicizia nata per puro caso su Facebook e consolidata da incontri veri pieni di risate e chiacchere. Lina è una persona deliziosa, così come tutta la sua famiglia e io sono davvero felice di avere provato questa ricetta, di sicura riuscita e da un buon sapore. Vi lascio la dose intera, anche se io per prova ne ho fatta mezza dose.
la farcitura andrebbe con crema di ricotta, preparata con ricotta di pecora fresca e ben scolata, zucchero e aromatizzata con cannella vaniglia e gocce di ciocco. Io avevo troppa fretta di provare e ho farcito con crema pasticcera, mele a pezzetti con zucchero di canna e succo di limone.

500g farina tipo 00
500g farina di grano duro rimacinato
200g burro,
100g miele,(non ne avevo a sufficienza e ho usato zucchero semolato)
1/2 busta lievito x dolci,
1 tazzina dia caffè di aceto,
un pizzico di sale,
vermuth per impastare qb.

Io ho messo tutti gli ingredienti in planetaria con il gancio e ho lasciato impastare finchè non ha formato una bella palla liscia. Ho lasciato riposare per circa mezz’ora. Ho steso con il mattarello allo spessore di pochi millimetri, ho ritagliato con un tagliapasta tondo da 8, farcito con un cucchiaino di crema. Ho piegato a mezzaluna sigillando i bordi con un pennello inumidito di acqua e pressando bene. Ho fritto in abbondante olio di semi di arachide. Ho lasciato sgocciolare in carta assorbente e ho cosparso di zucchero a velo.
Caldi sono buoni, ma io li ho preferiti freddi: guscio croccante e interno morbido! una vera delizia per il palato

 cappidduzzi

 

cappidduzzi1

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.