Regali di Natale homemade 1

marmellatine

Mai come quest’anno saranno regali di natale Homemade.
Sono convinta che i regali fatti in casa, abbiano un valore aggiunto, perchè non sono regali inutili, nemmeno tanto costosi e poi perchè hanno una marcia in più: sono fatti con il cuore.
Io mi diverto a confezionare i barattoli con tanto di etichette che creo e stampo da sola, e nastrini di tutti i tipi, tessuto, organza rafia. Le idee le scopiazzio qua e la per il web e che poi cerco di personalizzare a modo mio.
Spesso si tratta di marmellate dolci o salate, liquorini, sali aromatizzati etc.
Quindi da oggi, comincio con alcune ricette, anche veloci, che potete realizzare subito subito e rimediare a qualche pensierino dimenticato.
marmellatine

Salsa al Caramello

25ml di acqua
150g di zucchero
qualche goccia di succo di lmone
10ml di glucosio (facolativo)
120ml di panna

In un pentolino dai bordi alti, mettere acqua zucchero e poche gocce di succo di limone.
sciogliere bene su fuoco medio e aggiungere il glucosio, dopodichè proseguire la cottura fino a fare caramellare. Attenzione a non farlo scurire troppo altrimenti diventa amaro.
Nel frattempo mettere a scaldare la panna. Quando è ben calda, versarla a filo sul caramello, allontanando dal fuoco. Attenzione perchè sprigionerà un sacco di vapore altamente ustionante. RImescolare bene ancora sul fuoco per sciogliere gli eventuali grumetti.
A questo punto potete invasare nei vasetti caldi (messi in forno ben puliti e sterilizzti) e chiudere con tappo a vite e metterli capovolti per crea l’ effetto sottovuoto.

Crema Gianduia (ricetta di L. Montersino)

500g di cioccolato al latte
450g di pasta nocciole**
65g di burro anidro(io ho usato burro chiarificato)
65g di olio di riso
20g di cacao amaro
** per chi possiede un cutter potente o un macinacaffè, può fare in casa la pasta di nocciole tritando fino a ridurre in crema le nocciole tostate calde.

Sciogliere il cioccolato a 45 gradi a bagnomaria, versare in una ciotola e aggiungere la pasta nocciole, il burro anidro l’olio di riso e il cacao amaro. A questo punto occorre temperare il composto, ponendo la ciotola in un bagnomaria di acqua e ghiaccio. COn un termometro e prestando la massima attenzione a che nemmeno una goccia di acqua cada dentro la ciotola, raggiungere, rimescolando spesso la temperatura di 22 gradi.
Invasare nei vasetti sterilizzati prima e chiudere con i tappi a vite.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.