Sacher!

Io non ho mai mangiato l’originale perché a Vienna non ci sono mai andata. Però, l’ho provata. Sinceramente chissà cosa mi aspettavo…è senza dubbio una buona torta, morbida, umida il giusto e poi l’unione con la marmellata esalta ancora di più il gusto cioccolatoso, ma lasciatemelo dire…alla fine si tratta di una buona torta al cioccolato.

Sono, comunque, rimasta molto soddisfatta dalla riuscita. Anche la scritta tutto sommato ci sta bene. Però se dovessi rifarla, userei marmellata di arance o di fragole 😉

La ricetta che ho seguito chiaramente è di Marialetizia 

Ingredienti per circa 12 porzioni (poi dipende da quanto le fate grandi)
150g farina (metà farina e metà fecola di patate),
150g zucchero,
150g cioccolato fondente,
150g burro,
6 uova, lievito,
1pz sale.

Far sciogliere il cioccolato a bagnomaria e farlo intiepidire. Montare il burro a temperatura ambiente con lo zucchero ed aggiungere i tuorli ad uno alla volta, poi il cioccolato. Montare gli albumi a neve fermissima, con un pz di sale, ed aggiungere un paio di cucchiaiate di albume montato al composto di cioccolato per scioglierlo un po’.Aggiungere il composto di cioccolato al resto degli albumi con mooolta delicatezza, ma abbastanza velocemente, e poi la farina mischiata con una bustina di lievito e fatta scendere da un setaccino. Intanto il forno è a 170/180°. Versare il composto in una teglia del diametro di26 cm, ben imburrata ed infarinata (meglio usare un pennello e del burro fuso). Far cuocere per circa un’ora, quando è pronta si comincerà a staccare dai bordi, sformatela subito e mettetela a raffreddare. Poi poggiatela su un piatto molto più grande, coperto da un foglio di carta forno.
Frullare un barattolo di marmellata di albicocche e farlo scaldare (va bene anche il MO). Tagliare la torta a metà e spalmarla con la marmellata, uno strato molto sottile, usando una spatola. Ricomporre la torta e spalmarla uniformemente con altra marmellata, sempre in strato molto sottile, e farla riposare un po’ per far leggermente asciugare la marmellata. Probabilmente ve ne rimarrà un po’, la potete usare per lucidare una crostata di frutta o un babà.
Per la copertura far sciogliere a bagnomaria 200g di cioccolato fondente con 70g di burro e 2 cucchiai di acqua (fidatevi, non impazzisce),mescolando continuamente; il fuoco deve essere dolcissimo e l’acqua non deve bollire assolutamente, anzi, è meglio che ogni tanto togliete tutto dal fuoco per far perdere un po’ di calore. Quanto il cioccolato sarà diventato bello fluido e lucido lo si può versare sulla torta: tenete il piatto della torta poggiato su una mano e con l’altra versatevi il cioccolato fuso sopra, roteando il piatto della torta , in modo che il cioccolato copra tutti i lati. Se dovesse esserci qualche imperfezione, si può usare una spatolina per raccogliere il cioccolato rimasto sulla carta forno e depositarlo dove serve.
Quando il guscio di cioccolato si è indurito, con un coltellino affilatissimo (Rossanina docet) rifilate i bordi della torta, poi sollevate moooolto delicatamente il foglio di carta forno, sollevando la torta dal piatto, poggiatevela sul palmo della mano e staccate delicatamente la carta dal dolce. Poi poggiatela sul piatto da portata. 
Nel periodo natalizio io rivesto i bordi del piatto con delle scorzette d’arancia candite, tagliate a listarelle e bagnate nel cioccolato fondente, Se il bordo della sacher non viene perfetto, per nascondere il guaio ci si possono attaccare lungo tutto il bordo le stesse scorzette.
Col cioccolato rimasto si può scrivere la scritta Sacher, ma secondo me o si riesce a scriverlo con una bellissima grafia, o è meglio niente.

Questa è la mia Sachertorte.

sacher

11 risposte a “Sacher!”

  1. Casa Cuori Colori dice: Rispondi

    anch’io non ho mai assagiato l’originale…ma alla tua darei volentieri un morsettino…l’aspetto é davvero invintante…!!! Un bacione Paola

  2. ma è meravigliosa, chissà che buona. ciao ciao

  3. Sul gusto,sono d’accordo con te,ma permettimi di dire che la tua sacher è fra le più belle che abbia mai visto…e la scritta è perfetta||Chiara

  4. Ciao Cinzietta passare a trovarti sul tuo blog è un vero
    spettacoloper gli occhi! Peccato che resta una gran acquolina in bocca!!! Un bacio e brava Milena a

  5. Ma brava la mia Cinzietta…ti è venuta proprio bene…
    Comunque sono d’accordo con te, nemmeno io impazzisco per la Sacher!
    Ti abbraccio
    Donatella

  6. Che meraviglia!

  7. Dalle tue manine escono dei veri capolavori…
    Bellissima… e deve essere anche buonissima complimenti…Passa da me a ritirare un premio.
    Ciao A presto Luisa.

  8. mmmmmm…..ma come ci riesci!?! sei precisissima, io quando le ricopro non riesco mai a farle cosi’ lisce! FANTASTICA, non mi dire che anche tu hai una pasticceria? un saluto, silvana e buon fine settimana!

  9. I pasticci di Roby dice: Rispondi

    Ehi Cinzietta, ma sai che ti è venuta davvero bella???!!! Però, anche per me , non rientra tra quelle torte che mi fanno impazzire.Brava, Roby

  10. complimenti, sembra davvero buonissima! non è che sei la ragazza della porta accanto, così te ne scrocco una fetta? o è già finita?

    cinzietta, ti ho risposto nel blog ma ti rispondo anche qui: da impostazioni->Commenti, in fondo puoi inserire un indirizzo email per la notifica dei commenti

  11. Non amando particolarmente il cioccolato la sacher non è davvero la mia torta, ma ad occhio mi pare ti sia venuta benissimo!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.