Savoiardi senza glutine

Ho realizzato questi savoiardi con farine naturalmente senza glutine, perchè avrei dovuto preparare un tiramisù gluten free. Ma i biscotti sono venuti talmente buoni,  profumati, morbidi che ce li siamo mangiati tutti! 
Non è la prima volta che li preparo. La scorsa volta, ho usato la ricetta di Luca Montersino e ci ho fatto una bella torta tiramisu, che trovate in questo articolo.
Questa volta invece, sono andata a sbirciare nel blog di Rosamaria, e li ho trovato la sua ricetta (che poi è la ricetta di una cara amica sarda Irene grazie anche a te!)
Uno SPET TA CO LO! Rosamaria li ha farciti con marmellata e nutella, noi ce li siamo pappati nature per non perdere troppo tempo a farcirli.

La ricetta per realizzare i savoiardi senza glutine è semplice, uova zucchero e un mix di farine naturalmente senza glutine che sono facilmente reperibili sul mercato, a patto che abbiano la certificazione o il simbolo della spiga barrata.
Rosamaria consiglia vivamente, ma solo per la realizzazione del tiramisu di usare anche lo xantano e il perchè lo spiega in maniera chiara così:
*lo Xanthano, essendo un addensante, serve solamente a fargli mantenere meglio la forma durante la cottura, pertanto ne consiglio l’uso solo se volete ottenere dei Savoiardi ben in forma. Altrimenti non mettetelo, verranno un po’ più bassi (non molto, quelli rotondi sono senza Xanthano, vi sembrano bassi? A me no!). In compenso però, senza Xanthano, vengono  moooolto più soffici all’interno. Considerate che io li ho fatti in entrambi i modi e posso affermare che senza Xanthano sono più buoni da mangiare come biscotti, inzuppati nel latte o farciti come in foto. Con lo Xanthano sono più comodi solo per farci il Tiramisù, anche perché assorbono molto più lentamente il caffè, quindi potete inzupparli bene ma senza paura che ne assorbano troppo, anzi dovrete insistere. Il dolce fatelo il giorno prima così diventeranno ancora più morbidi perché assorbiranno tutta l’umidità della crema. Poiché sono testarda, proverò con il Guar oppure con fibre di Psillio, tanto per vedere la differenza, e poi vi dirò! Intanto così sono perfetti”

Savoiardi con farine naturalmente senza glutine
dose per una 15 di biscotti grandi

4 uova 
106 g farina di riso
38 g fecola di patate
16 g amido tapioca (o amido di mais)
1 g di xanthano (facoltativo e solo per quelli destinati al Tiramisù) leggere la noticina prima di decidere*
150 g zucchero
2 gocce di aroma vaniglia o la scorza grattugiata di un limone (io entrambe!)
1 pizzico di Cremor Tartaro (o 2 gocce di succo di limone fresco)

zucchero semolato e a velo per la finitura

 

Montare gli albumi in planetaria o con uno sbattitore alla max potenza, assieme al cremor tartaro e non appena cominciano a schiumare, aggiungere 100g di zucchero un cucchiaio alla volta e fino a quando si otterrà una meringa bella soda e lucida.

In una tazza mescolare bene bene i tuorli con il rimanente zucchero (50 grammi) e aggiungere un pizzico di vaniglia o la scorza grattugiata del limone.

Versare i tuorli nella ciotola degli albumi avendo cura di rimescolare per amalgamare il tutto.

Miscelare la farina di riso, la fecola, l’amido e lo xantano e versarli nel composto con movimenti decisi.

Mettere l’impasto così ottenuto in un sac a poche con bocchetta liscia e formare i bastoncini lunghi circa 10cm e larghi 2 in teglie foderate di carta forno.

Spolverizzare di zucchero semolato e poi di zucchero a velo e cuocere in forno ventilato a 180 °C per circa 10 minuti e comunque fino a doratura. I vostri savoiardi senza glutine sono pronti per essere consumati oppure per preparare un perfetto tiramisù

Buon appetito

 

 

2 Risposte a “Savoiardi senza glutine”

  1. Ma che meraviglia che sono! Sembrano così impalpabili… mi segno subito la ricetta! Buona giornata

    1. ilfornoincantato dice: Rispondi

      grazie mille Laura! sei sempre carina!

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.