Soba noddles alle verdure saltate

Forse non tutti sanno cosa sono i soba noddles. Non lo sapevo nemmeno io ed è accorsa in mio aiuto mia figlia maggiore che guarda caso sta studiando giapponese all’università. 

Ed infatti, Elisa mi ha raccontato che i soba noddles sono un tipo di “spaghetti” giapponesi a base di farina di grano saraceno, molto sottili, che vanno mangiati caldi o freddi. Il piatto standard è in brodo bollente con dashi (brodo di pesce) e salsa di soia, ma esiste anche un piatto freddo allora i soba noodles vengono prima bolliti e poi raffreddati e conditi più o meno con verdure lasciate croccanti.

Nella mia personalissima versione, ho preparato i soba noodles con verdure saltate nel wok e poi condite con  salsa di soia. Ho preferito però lasciarli caldi per gustarli come spaghetti. Va da se che essendo un piatto senza derivati animali, può rientrare benissimo nella sezione vegan del blog. 

Soba noodles alle verdure saltate

ingredienti per 3 persone

330g di soba noodles
1 carota
1 cipolla piccola
qualche costa di sedano
250g di funchi champignon 
100g di piselli (anche surgelati vanno bene)
zenzero grattugiato 
olio di semi di sesamo
Salsa di soia per condire.

Mettere una pentola con acqua a bollire.
Tagliare la carota, la cipolla e la costa di sedano a cubettini piccini o se preferite a fiammifero.
Pulire bene i funghi e tagliarli a fettine 


Scaldare il wok con poco olio evo e saltare carota cipolla e sedano, aggiungere i funghi e i pisellini lasciandoli cuocere a fuoco vivace.
Scolare i soba noodles e versarli nel wok saltandoli brevemente assieme a qualche cucchiaiata di olio di semi di sesamo e salsa di soia.
Si può completare il piatto con semi di sesamo o di zucca (che io non avevo ahimè)

 

Buon appetito.

 

 

 

 

Lascia un commento