Torta 2 piani con rose e pizzo

Ogni tanto ritorno al mio primo amore: la pasta di zucchero. Questa volta con una torta  2 piani con rose e pizzo che ho realizzato per una deliziosa fanciulla oggi maggiorenne.
In poche occasioni sono  soddisfatta del risultato quando preparo una torta, perchè trovo sempre qualcosa che non mi convince del tutto.

 

Questa volta invece è l’eccezione che conferma la regola. La torta a 2 piani con rose e pizzo è venuta bene e io sono molto molto contenta del risultato. Non solo in termini di gusto che, tutto sommato,  è un classico : pan di spagna con  farcitura di chantilly all’arancia;  la forma della torta e la decorazione sono stati davvero perfetti.
Realizzare una torta quadrata, come nel caso di questa torta  2 piani con rose e pizzo, non è difficile ma occorre molta precisione,  affinchè il risultato finale sia godibile all’occhio.
Una parte importante per la buona riuscita di una torta decorata è la stuccatura.
Le torte da rivestire con la pasta di zucchero devono essere perfettamente lisce e nel caso di torte con spigoli, questi devono essere ben definiti.  E’ importante quindi coprire bene ma senza esagerare con la crema la burro (si può usare la crema al burro meringata, per es.) che deve essere spatolata e ben rifinita agli angoli. 
Dopo un riposo di almeno 2 ore in frigorifero, si passa alla copertura con la pasta di zucchero, che deve essere stesa sottile e che poi deve aderire alla torta in modo perfetto. Si comincia dagli spigoli e poi pian piano, con l’aiuto di uno smoother, si fa appiccicare su tutta la torta. Una volta che la torta è rivestita si passa alla decorazione vera e propria. 
Ho voluto provare la tecnica del pizzo di zucchero e devo dire che il risultato è davvero sorprendente. Il pizzo da un tocco di eleganza già nell’abbigliamento e anche nei dolci con l’uso di tappetini appositi e preparato, si riesce ad ottenere un effetto davvero raffinato.
Per il pizzo ho usato il prodotto in polvere pavoni e i tappetini appositi.

Come avete notato, se siete arrivati fino a qui, in questo post non ho scritto alcuna ricetta perchè sono ricette già ampiamente scritte nei post precedenti e di cui trovate i link diretti.
Mi faceva piacere condividere con voi, la mia soddisfazione. Vi lascio con questo scatto che mi ha gentilmente trasformato la mia amica Simona, rendendo la torta 2  piani rose e pizzo in perfetta atmosfera francese…

A presto

9 Risposte a “Torta 2 piani con rose e pizzo”

  1. ciao Stellina! passo di qua a salutarti e a vedere da pc con schermo adeguato il tuo capolavoro!
    besos xxx
    Simona

    1. ilfornoincantato dice: Rispondi

      Ehiii ma che pensiero carino! Grazie tanto tanto tanto

  2. Sembra una ricetta molto gustosa e solo a guardare la foto viene l’acquolina in bocca

  3. Ma che spettacolo! Sei bravissima! Mi garba proprio tanto questa torta anche nei contrasti di colore! Un abcione

    1. ilfornoincantato dice: Rispondi

      grazie mille tesorina!

  4. Ciao Cinzia, sono Lora, Sono sicura che ti ricordi di me. Ci siamo sconosciute una decina di anni fa sul forum di un bel sito di cucina. Quante risate! Ricordo ancora una “discussione” che aveva per protagonista il tuo tavolo ribaltabile della cucina.
    Al contrario di te, io non cucino più tanto e non faccio molti dolci, ma ho continuato a seguire le “tue manine” ed a leggere il tuo blog, interessante e affidabile.
    C’è una cosa che non mi perdono, aver provato la tua fantastica ricetta della pasta frolla solo un paio di mesi fa. Riesce sempre, a prova di deficiente. Sicuramente la userò molto anche per i biscotti e crostate che vorrei fare per le prossime feste. Una domanda: se volessi farla al cacao?
    Complimenti per la torta, è bellissima, ma siccome è sicuramente buonissima penso di farla per il mio prossimo compleanno, senza pasta di zucchero, non ho la pazienza e la manualità necessaria, mi cercherò una copertura più alla mia portata.
    Un abbraccio

    1. ilfornoincantato dice: Rispondi

      Lora che pensiero carino e mi ricordo del ribaltabile come fosse ieri! grazie di avermi fatto tornare indietro nel tempo.
      per la frolla al cacao: puoi sostituire una parte di farina con altrettanto cacao. (ti consiglio circa 40/50grammi) però tieni a portata di mano anche un poco di latte, perchè potresti averne bisogno per compattarla.
      Se solo fossimo state più vicino la copertura e le decorazioni avrei potuto farle io.
      ma se vuoi idee chiedi pure e ne parliamo. (ovvero se vuoi anche qualche solo le decorazioni).
      ti aspetto

  5. “Se solo fossimo state più vicino la copertura e le decorazioni avrei potuto farle io” grazie per il pensiero, generosa come sempre.
    In realtà penso di fare una torta più piccola, ad un solo piano e, siccome il cioccolato continua ad essere la mia passione (ricordi che tormento sono stata per realizzare la setteveli?), penso di copiare la tua decorazione stile drip cake con ganache al cioccolato fondente.
    Certo che avrebbe un suo perché anche una base di chiffon al cacao con chantilly all’arancia e tutto quel cioccolato colante.
    Cinzia le tue realizzazioni e la mia fantasia hanno preso il volo, ti farò sapere dove approderanno.
    Baci baci

    1. ilfornoincantato dice: Rispondi

      aspetto di vederla!!! bacissimi

Lascia un commento