a tutta b…eneficienza

torta moto

Questa torta moto  è stata destinata ad una persona speciale.

torta moto

E’ una persona che non conosco personalmente, ma conosco chi me l’ha chiesta. Lei si chiama Dominique e lavora alla SAMOT Onlus di Palermo, una organizzazione no profit che si occupa di assistere i malati terminali e di dare sostegno alle relative.
Sono abbastanza sensibile a questo tipo di associazioni. Ho già partecipato con la gara di torte solidali indetta dalla mia amica Stefania, qualche mese fa.
Questa volta il mio contributo una torta moto decorata o meglio una rivisitazione della cassata per un appassionato di Kawasaki.

Dosi per uno stampo da 20 cm di diametro.

Per la pasta di mandorla

150g farina di mandorle
300g di zucchero a velo
2 gocce di essenza d mandorle
50 glucosio
12g di acqua (o poco più)
pochissimo colorante verde.

Miscelare il colorante nell’acqua. mettere in una ciotola la farina di mandorle, lo zucchero a velo, il glucosio e impastare aggiungendo piano piano l’acqua miscelata prima con il colorante verde. Quando si raggiunge una consistenza morbida ma che non appiccica più alle mani, avvolgere in pellicola e lasciare riposare qualche ora.

Per la crema di ricotta

500g di ricotta freschissima di pecora
150g di zucchero semolato
50g di cioccolato in gocce.
cannella in polvere (facoltativo)

Lasciare sgocciolare dal siero la ricotta per almeno mezza giornata in frigo.
Mettere la ricotta in una ciotola e mescolarla con lo zucchero. Lasciare riposare in frigo qualche ora, finchè lo zucchero sarà ben sciolto. Per ottenere una crema bella liscia passare al setaccio.Aggiungere il cioccolato ed eventualmente un pizzico di cannella in polvere

Occorre anche qualche fetta di pan di spagna
Per lo stampo che ho usato, ho ricavato 4 fette da un pds che avevo preparato e congelato da 26cm di diametro.

 

Montsaggio della torta moto

 

Stendere la pasta di mandorla con il mattarello e il piano leggermente infarinato di amido.
Foderare di pellicola lo stampo. Fare aderire la pasta di mandorla all’interno dello stampo. Con le fette di pan di spagna ricoprire fondo e bordi dello stampo.
Versare dentro la crema di ricotta e con qualche briciola o pezzo di pan di spagna rimasto ricoprire. Mettere in frigo a rassodare per mezza giornata o anche tutta la notte.
Tirare fuori e scarvoltare in un vassoio.
Decorare a piacere.
Io per questa ho usato un poco di pasta di zucchero per creare la strada, i ciuffetti di erbetta e il muretto per il bordo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.