Treccia Russa

ho ricordi lontanissimi della treccia russa. Credo sia stato uno dei primi lievitati che ho fatto quando ho cominciato a girovagare sul web, tanti anni fa.Da qualche giorno in un gruppo su Facebook dove si parla di lievitati dolci e salati, saltano fuori le foto di questa treccia russa e la memoria fa un balzo all’indietro, ai primi anni di frequentazione di forum di cucina e le mie prime sperimentazioni.
Non ho resistito, ho stampato la ricetta di Manuela Valentini e mi sono messa all’opera. HO apportato solo un paio di piccole modifiche che metterò tra le parentesi.
La prossima volta però la provo in versione salata. 😉

Ingredienti

10gr lievito di birra
200ml di latte
90gr di zucchero(io 110)
90gr di burro a temperatura ambiente
2 uova intere piccole (1 grande)
600gr farina 00 (per lievitati proteine 12%) (compresa quella del lievitino) (ho usato 400 di manitoba e 200 di farina 00)
1 cucchiaino raso di sale
50gr di burro circa con un po’ di zucchero per il ripieno (ho usato miele di arancio e gocce di cioccolato)
Nella ciotola della planetaria sciogliere il lievito nel latte (a temperatura ambiente), aggiungere mescolando con una frusta farina bianca (prendendola dai 600gr della ricetta) fino ad avere una crema densa coprire con un po’ di farina bianca circa mezzo centimetro e poi lasciar lievitare

Quando il vostro lievitino è pronto aggiungere un po’ alla volta gli altri ingredienti, unendo le uova leggermente sbattuteperchè  si amalgamano meglio. Il burro morbido a temperatura ambiente sarà inserito verso la fine quando tutti gli altri ingredienti sono quasi amalgamati
Lasciate lavorare l’impastatrice fino  a formare una bella palla soffice, ma non appiccicosa che poi metterete a lievitare coperta.
La consistenza dell’impasto consente di essere lavorato a mano molto facilmente.
Lasciare lievitare fino al raddoppio.
Versare l’impasto sulla spianatoia, stendere con un mattarello cercando di formare un rettangolo. ricoprire con la farcia preferita, in questo caso miele e gocce di cioccolato e cominciare ad arrotolare cercando a far combaciare i bordi esterni che diventeranno le rose della treccia.
Per la formatura della treccia russa, vi rimando direttamente alle foto che trovate in questo post.
A treccia formata, metterla in uno stampo da plum cake e lasciare lievitare fino al raddoppio.

treccia russa
Cuocere a 180gradi per circa 30 minuti.
Una volta cotta, spennellare con latte per lucidare e spolverizzare di zucchero a velo.
Ottima colazione, eccezionale a merenda, soprattutto se in riva al mare 😉treccia russa cotta

Seguitemi anche su facebook alla pagina de “il forno incantato

 

6 risposte a “Treccia Russa”

  1. Appena torno dal mio Ken giuro che la faccio!! Bellissima Cinzia, brava come sempre!!

    1. È facile e buona. :*

  2. è bellissima,appena rinfresca un pò la provo di sicuro!

  3. Uno spettacolo…appena farà un po’… meno caldo proverò
    a farla…bravissima come sempre 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.