Un angolo di paradiso…

Credo proprio che questo fine settimana, la nostra dolcissima Ele abbia contagiato tanti con la sua Torta Paradiso. Io per prima, appena l’ho vista ho detto che sarebbe stato il nostro dolce domenicale. Incuriosita dall’uso di farina 0 piuttosto che la normale 00 ho chiesto spiegazioni che sono puntualmente arrivate:

“Sostanzialmente differiscono per via del diverso grado di abburattamento (raffinatura/separazione della farina dalla crusca) che hanno ricevuto: la 00 è più fine e chiara (si ottiene usando solo il ‘cuore’ del chicco di frumento), la 0 è più ‘rustica’ (si ottiene usando tutto il chicco di frumento, anche la parte esterna) tant’è che si usa in genere per la panificazione e per alcuni i dolci (vedi frolle etc.). L’importante è che sia ‘debole’ (W 160-180) ma, ribadisco, non dovresti avere problemi a prescindere se hai seguito – come credo – pedissequamente la ricetta.”

Io la ricetta l’ho seguita pedissequamente ma…il burro ad un certo punto, forse perchè l’ho mescolato un pò più a lungo del previsto, ha deciso di appiccicarsi al fondo della ciotola e me ne sono accorta solo dopo che ho versato l’impasto nello stampo. Per fortuna ho usato uno stampo antiaderente che mi ha permesso di mescolare e ridurre al minimo il patatrac. Lì per lì, avevo pensato di rifarla, ma stamattina i miei mi hanno supplicato di mangiarla per colazione e allora spolverata di zucchero a velo e gnammmm.

torta paradiso

TORTA PARADISO di Ele

250gr di burro morbido di OTTIMA QUALITA’

300gr di zucchero a velo

120gr di uova intere (2 uova medie)

110gr di tuorli (5 tuorli)

160gr di farina 0 (ho usato farina 00)

160gr di fecola

15gr.di lievito

scorza grattugiata di 1-2 limoni

estratto naturale di vaniglia

1 pizzico di sale

Montare il burro morbido a ‘pomata’ con lo zucchero al velo Aggiungere gradualmente a filo le uova intere ed i tuorli leggermente sbattuti con il sale in modo da farli ben assorbire al composto, addizionare manualmente la farina setacciata con la fecola e il lievito, infine gli aromi. Mescolare delicatamente l’impasto per il tempo necessario ad amalgamare gli ingredienti.

Trasferire in una tortiera del diametro di 26cm imburrata e infarinata e cuocere in forno caldo a 180°C per circa 45-50 minuti (tempo puramente indicativo; fare la prova stecchino). Sfornare, lasciar raffreddare completamente e cospargere con abbondante zucchero a velo prima di servire la vostra fetta di Paradiso!

4 risposte a “Un angolo di paradiso…”

  1. Snooky doodle dice: Rispondi

    che bella 🙂

  2. Cinzietta… ma guarda che bellissima comunque! Del resto non avevo dubbi… con la tua manualità non potevi che riuscire a recuperare egregiamente anche quel piccolo inconveniente! Sei sempre bravissima!

    Un bacione…

    Ele :*

  3. Io lo dico sempre che lei è una tremenda tentatrice…e noi siam qui apposta per farci tratte in tentazione, mannaggia!
    Bedda, sei riuscita a recuperare alla grande: capisco bene le suppliche della famiglia per sbafarsela! 🙂

  4. mmmmmm…che meraviglia!!! mette l'acquolina solo a guardare!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.